HOME | SCRIVI A ANDREA LODATO | SEGUI @ANDREA LODATO SU TWITTER | SEGUI ANDREA LODATO SU FACEBOOK | LASICILIAWEB |
Si sa ma non si dice per non pagare: il Ponte sullo Stretto non si farà mai

"Ricordi che il governo è favorevole al Ponte". Raffaele Lombardo scrive all'assessore alle Infrastrutture Pier Carmelo Russo prima che il governo cominci a rispondere all'Ars nel dibattito sulla posizione della Regione sul Ponte. Serviva ricordarlo, davvero diciamo, perché siamo ormai ad una fase estremamente critica per chi continua a parlare della necessità di realizzare quest'opera.

Alla Regione giacciono da mesi fondi pronti per agricoltura e pesca

Di nuovo preoccupazioni e timori per la rivolta dei Forconi, ritorno di fiamma dopo qualche giorno di tregua. Ma, di nuovo, mentre ci si domanda se la nuova ondata di ribellione provocherà qualche altro danno alla Sicilia, nessuno a chiedersi quanto durerà ancora questo stato di cose che sta finendo di maciullare l'Isola.

Da qui al 2030 zero euro dall'Ue per infrastrutture in Sicilia

Tutti continuano a parlare di fondi europei che cambieranno il sistema dei trasporti nei paesi comunitari, Italia compresa, con la bellezza di 250 miliardi che saranno investiti entro il 2030 per chiudere il primo cerchio chiamato Core. Nel 2050, invece, con un'altra barca di euro di investimenti, si chiuderà il secondo cerchio, chiamato Comprehensive.

Che cosa c'è dietro la rivolta dei forconi e che cosa spaventa

C’è rabbia e rabbia. C’è quella tollerabile perchè scorre sui binari del sistema, la si controlla più o meno, si sa da dove parte, si sa dove arriva e c’è, da parte di chi viene persino contestato, anche la consapevolezza che, alla fine, dialogando, parlando, mediando qualcosa di buono se ne trarrà persino in propaganda per la propria causa.

Pagine