HOME | SCRIVI A ANDREA LODATO | SEGUI @ANDREA LODATO SU TWITTER | SEGUI ANDREA LODATO SU FACEBOOK | LASICILIAWEB |
Ven, 09/03/2018 - 11:21
Lo schifo di sempre
È semplicemente lo schifo di sempre. Niente di speciale. É subcultura radicata, stratificata,appiccicata alle nostre sbiadite coscienze. Tutto più forte di noi, di qualunque esame di coscienza, di qualsiasi tentativo di sensibilizzarci sintonizzandoci su un mondo normale, quello a misura di essere umano. L’8 marzo è una commedia, per quanto, e nonostante, si cerchi di alzare i toni, di riportare la festa a celebrazione, la celebrazione a movimento, il movimento a rabbia. Lucida sì, ma rabbia.Ma non c’è molto da fare, perché sembra, più di tutto e di tutti, più forte la condanna alla sofferenza, alla rassegnazione, al subire, ad accettare, a piegarsi che pesa sulla donna. Condanna eterna. L’8 marzo convertito in sciopero, in agitazione di anime, di corpi, di cervelli, di muscoli, di donne e, finalmente, anche di uomini, resta relegato a commedia, a rassegna della speranza e del sogno di un mondo uguale, mentre intorno è sempre una tragedia. Con le solite vittime, le donne. Di tutte le età, di tutti i ceti sociali, di tutti gli angoli di questo Paese. E la cronaca dell’8 marzo ci inchioda alla storia della ragazzina arrivata dal disastro di Chernobyl che è stata sfruttata, violentata, maltrattata dalla coppia di Forlì che l’aveva adottata. E a Catania scoperto un altro centro massaggi con ragazze che offrivano anche prestazioni sessuali. Per 10 euro, il resto andava agli sfruttatori. Quale 8 marzo? Quale 9 marzo? È sempre lo stesso giorno, donne nelle mani di uomini senza scrupoli, senza cuore, senza amore. Nessuno si tiri fuori, perché siamo tutti responsabili, tanto quanto i padri-orchi, quanto i datori di lavoro maiali, quanto lo spiritoso che fischia dietro ad una ragazza per strada o l’uomo che importuna la ragazzina sul bus o il regista che palpa l’attrice al provino. È un dramma culturale, sociale e civile, nessuno si senta escluso.

Aggiungi un commento